UnomagliaValdsrninsieme Il Direttore Sportivo Marco Gosi risponde alle domande delle ragazze della B2

B2 Unomaglia Valdarninsieme.proseguono le nostre interviste con il direttore sportivo Marco Gosi  

Ecco le domande che hanno fatto:

1) Cosa ne pensate del nostro percorso?

2) Come pensate che sarà la riorganizzazione per il ritorno in palestra e quali sono i prossimi obiettivi?

3) Quali erano le vostre aspettative su quest'annata?

Ciao a tutte, nel rispondere alla prima domanda vi dico che il percorso fatto fino a fine febbraio è stato quello che mi aspettavo, visto il campionato dell'anno precedente, un percorso che vi ha visto inciampare in qualche singola partita ma nel contesto generale disputare gare esaltanti.

 

 photo5933750589806719553

 

Per quanto riguarda i prossimi obbiettivi la nostra volontà è di confermare il più possibile il gruppo esistente consapevoli che ci siano per alcune difficoltà sia dal punto fisico che logistico.
Per il ritorno in palestra in condizioni normali bisognerà vedere giorno per giorno sperando che tutto si aggiusti, perché ad oggi, con la situazione generale, è dura ricominciare.
L'aspettativa per l'anno trascorso da parte mia era quella di disputare un campionato in cui il gruppo con un briciolo di determinazione in più potesse raggiungere l'obbiettivo Play off che l'anno passato ci era sfuggito all'ultima gara, ed eravamo sulla strada giusta.
Detto ciò grazie a Giulia Callossi capitano con la “C” maiuscola in campo e nello spogliatoio, grazie a Valentina Mantelli, Giulia Massi e Sara Casimirri che hanno messo la loro esperienza al servizio della squadra, ad Azzurra Migliorini e Giulia Manetti che hanno continuato il loro positivo percorso di crescita, Virginia Cherici encomiabile sia in allenamento che in partita a dispensare entusiasmo e suggerimenti alle compagne, a Federica Monchi e Alessia Pezzatini che con la loro giovane età si sono alternate ruolo delicato del palleggiatore mettendosi sempre al servizio della squadra cosa non facile vista la giovane età, grazie ad Aurora Morandini il nostro libero dal carattere indomito dove la parola sconfitta è bandita dal suo modo di vivere le partite e protagonista nonostante la giovane età di un'ottima annata, a Margherita Zatini che al debutto in pianta stabile in categoria ha dimostrato sul campo le sue capacità incorniciate con ottime prestazioni, Elisabetta Cicali anche quest'anno in rosa co pochissime entrate è stata sempre positiva nel gruppo immagazzinando esperienza per un futuro da protagonista, Allegra Ceccherini il nostro secondo libero che al primo anno nel nuovo ruolo si è inserita benissimo nel gruppo, Alice Moleri e Emma Ceccherini sono le altre due giovani che hanno risposto presente quando sono state chiamate per alcune gare, togliendosi anche la soddisfazione dell'ingresso in campo.